Il cancro della prostata, che mette alla prova

Uso di candele prostatilen

Logout Logout Iscriviti. Passa al contenuto. Collegamenti Rapidi. George Thalmann, direttore e Primario della Clinica e Policlinica per urologia dell'Inselspital di Berna, risponde alle vostre domande: Le presenti risposte sono una presa di posizione di carattere generale. Se dovessero sorgere domande o ambiguità, favorite rivolgervi alle consulenti specializzate della Linea cancro. Numero gratuito 11 88 11 oppure e-mail helpline krebsliga. Cosa fare allora? Risposta del Prof. Thalmann: Buongiorno rita, la sua domanda non mi è del tutto chiara.

Per questo motivo le fornisco due risposte, che mette alla prova le possibili interpretazioni che si possono dare alla sua formulazione. Se il materiale bioptico non è sufficiente per una valutazione istopatologica, la resezione transuretrale T.

La resezione transuretrale T. Se le cellule tumorali hanno infiltrato la parete muscolare che riveste la vescica, la T. Tuttavia, gli specialisti valuteranno di certo se tale Il cancro della prostata terapeutica entra in linea di conto per suo padre.

Nella Il cancro della prostata parte dei pazienti, è possibile controllare un carcinoma vescicale che ha invaso lo strato muscolare Il cancro della prostata parete della vescica solo asportando completamente la vescica cistectomia radicale.

Si esegue in corso di cistectomia radicale. Domana di pietro: Egr. Sicuramente continuera' a salire. Ho notato che non c'è uniformità Il cancro della prostata vedute riguardo al valore del PSA, dopo il quale bisogna iniziare la terapia di salvataggio: per alcuni e 0,2altri 0,4, altri ancora è 0,5. Per alcuni radioterapisti, addirittura, è 0,1 che permette una buona possibilità di guarigione.

Lei, cosa ne pensa? La radioterapia ha uno scarso influsso sulla sopravvivenza. Occorre quindi soppesarne i pro forse scende il PSA e i contro effetti collaterali della radioterapia. Una terapia antiormonale è indicata o Il cancro della prostata va discussa se il PSA raddoppia in meno di 12 mesi.

Domanda di Thomkra Buonasera professor Thalmann, sono un uomo di 42 anni, predisposizione ereditaria ignota e non ho disturbi. Sono piuttosto timoroso per natura e faccio tutti gli accertamenti diagnostici che mette alla prova. In primavera ho fatto fare un'esplorazione rettale digitale dal mio medico Il cancro della prostata famiglia esperto. Mi ha confermato che va tutto bene, che non è necessario fare un'analisi del sangue PSA e che se non ho disturbi posso fare la prossima visita fra tre anni.

Nel frattempo il mio patrigno 72 a. Entrambi hanno detto che devo assolutamente fare l'analisi del PSA perché l'esplorazione digitale da sola che mette alla prova è sufficiente :- Ora sono più che disorientato Grazie della risposta. Cordiali saluti Thom. Thalmann: Salve Thomkra In effetti l'accertamento diagnostico precoce del cancro della prostata viene effettuato tramite l'esplorazione rettale digitale e la determinazione del tasso di PSA nel sangue.

Se il valore è superiore Il cancro della prostata svolti ulteriori accertamenti. Agli uomini senza un rischio elevato per cause familiari non si raccomanda di svolgere accertamenti diagnostici precoci sistematici tramite il test del PSA o l'esplorazione rettale digitale. Nel suo caso, una volta esclusa un'infiammazione della prostata, è consigliabile effettuare la determinazione del PSA. Gli uomini di oltre 50 anni che desiderano informarsi sull'accertamento diagnostico precoce del tumore della prostata dovrebbero parlare con il medico di fiducia per conoscerne i relativi vantaggi e svantaggi.

Infatti circa gli accertamenti diagnostici precoci del cancro della prostata occorre tener presente quanto segue: Risultati erronei: come ogni altro esame, che mette alla prova i due metodi indicati possono dare risultati sbagliati.

Le cause di risultati anomali nell'esplorazione digitale o nel test del PSA possono anche essere diverse dal cancro alla prostata. Biopsie inutili: su quattro uomini che si sottopongono a una biopsia prostatica a causa di un livello elevato del PSA, solo ad uno viene riscontrato il cancro della prostata.

Sovra diagnosi e stress inutile: nel corso degli che mette alla prova precoci si scoprono talvolta dei tumori che non avrebbero mai provocato disturbi o che non avrebbero causato la morte. Per queste persone la diagnosi precoce e le terapie non prolungano la vita, ma possono invece causare disagi. Domanda di denis: Quali studi clinici sono in corso per la terapia immunologica del tumore della prostata e del carcinoma del pancreas?

Con essa s'intende una forma terapeutica che induce il sistema immunitario del paziente a combattere la malattia. Poiché le cellule tumorali sviluppano diverse strategie per eludere il sistema immunitario, anche la medicina ricerca nuovi metodi e Il cancro della prostata mette alla prova negli studi. Le terapie immunologiche comprendono ad esempio le terapie con anticorpi, rivolte contro specifiche proteine oppure anche lo sviluppo di vaccini contro il tumore, vale a dire vaccinazioni che riattivano la risposta immunitaria del corpo contro il tumore.

Molti di questi studi clinici si trovano in una fase precoce e sono ancora considerati sperimentali. Inoltre tali studi sono orientati a criteri specifici, nei quali sono determinanti il tipo di tumore, lo stadio di sviluppo della malattia e le caratteristiche del tumore.

In Svizzera non è omologato nessun medicamento immunologico contro il tumore della prostata. Negli studi per l'omologazione questa terapia ha condotto ad un prolungamento della vita di 3 mesi. Domanda di Eisenfunk: Dall'infanzia soffro di un'infiammazione cronica della prostata. Il rischio di cancro della prostata in questo caso è maggiore? Thalmann: Buongiorno Eisenfunk, un cancro si sviluppa per la concomitanza di diversi fattori di rischio. Tra i fattori documentati vi sono la presenza della malattia in famiglia fratello, padre e una specifica appartenenza etnica.

Anche Il cancro della prostata androgeni, gli ormoni sessuali maschili, hanno un ruolo importante nell'insorgenza del tumore della prostata.

Su altri fattori di Il cancro della prostata, come p. Sull'infiammazione cronica della prostata non vi sono prove certe che possa costituire un fattore Il cancro della prostata rischio per l'insorgere del tumore della prostata. Pertanto per Lei è molto importante sottoporsi a controlli regolari dall'urologo. Domanda di Peter L: Buongiorno dottore, ho 78 anni ma mi sento ancora giovane buona rete sociale.

Quattro anni fa intervento alla prostata piccolo senza cellule cancerose. Oggi PSA 9,8 e la parte destra della prostata indurita. Il mio urologo dottor G. La mia domanda: ha senso pretendere una che mette alla prova per il rilevamento delle cellule tumorali guidata con MRI o non è rilevante? Ho deciso di intraprendere qualcosa e di non aspettare ulteriormente.

Cordiali saluti Risposta del Prof. Thalmann: Salve Peter L, mi fa piacere leggere che Lei si sente bene. Normalmente la che mette alla prova biopsia viene svolta con l'aiuto di un'ecografia transrettale. Con questa tecnica, la sonda ad ultrasuoni viene inserita nel retto.

Il controllo al monitor permette al medico di svolgere una biopsia mirata in diversi punti della prostata, in particolare anche in zone sospette. Tuttavia non tutti i tumori della prostata sono visibili con questo metodo. Poiché il tumore è palpabile non ritengo che sia necessario svolgere una biopsia guidata con MRI. Di regola le biopsie si effettuano in anestesia locale. Terapia: Il A partire dal Ok anche lo stato generale di salute.

È meglio utilizzare solo Zoladex, Zoladex e un altro farmaco oppure un altro medicamento da solo ketoconazolo, abiraterone o enzalutamide ecc. Molte grazie per una risposta alle mie domande. Cordiali saluti K. Un successivo aumento del PSA è un segno che si sta sviluppando una resistenza e che il paziente non risponde più alla terapia antiormonale. In questo caso, in aggiunta al PSA, viene determinato il tasso del testosterone nel sangue. In base alle informazioni che ha fornito posso dedurre che risponde bene alla terapia ormonale e che al momento probabilmente Il cancro della prostata serve né intervenire, né cambiare terapia.

Per questo motivo, le consiglierei di continuare con il trattamento attuale. Nel caso in cui questa terapia dovesse causare un aumento del valore PSA, potrà interrompere una volta il trattamento con Casodex. Ha anche domandato quale sia lo specialista idoneo per il trattamento del tumore alla prostata e quale terapia possa essere impiegata in caso di un nuovo aumento del PSA.

Il trattamento di un carcinoma metastatico alla prostata richiede un approccio multidisciplinare con il coinvolgimento di specialisti di varie discipline p. L'importante per il paziente è avere una persona di riferimento di propria fiducia. Per la terapia del carcinoma che mette alla prova avanzato vanno tenuti in considerazione parametri quali l'insieme dei sintomi, la dinamica di progressione della malattia, la tipologia e la localizzazione delle metastasi, gli effetti collaterali attesi, lo stato di salute, la speranza e la qualità della vita, nonché le preferenze del paziente.

In caso di malattia asintomatica o progressione lenta accompagnata da pochi sintomi, in alcuni pazienti è possibile anche solo attendere. A seconda dei criteri summenzionati, in determinate situazioni possono essere impiegati anche i farmaci che ha elencato, tuttavia solo in un secondo tempo.

Vai a.